Simone Coccia di nuovo in lacrime al GF 15. Ancora una volta è il figlio Loris a provocargli un pianto in solitaria, rinchiuso nella camera da letto della Casa di Cinecittà. L’ex spogliarellista non è nuovo ai momenti di tristezza, sempre legati al piccolo Loris. L’assenza si fa sentire sempre di più ed anche se manca poco più di una settimana alla conclusione del reality, per Simone Coccia è impossibile trattenere il pianto di fronte ad un evento di questa portata.

Simone Coccia piange al GF 15: insopportabile l’assenza del figlio

“50 giorni senza mio figlio non ci sono stato mai”. Giustifica così Simone le sue lacrime, sotto le richieste dell’amico Alberto. Tarzan si è infatti accorto che l’ex spogliarellista si trovava da troppo tempo da solo in camera e per questo ha deciso di raggiungerlo. Sorpreso con il volto nascosto dalle braccia, il concorrente del GF 15 ha impiegato un po’ prima di confermare di essere triste per il figlio. Un’ipotesi che comunque è stata valutata per primo da Mezzetti, che conosce molto bene questo lato dell’amico.

Una scena che i fan hanno già vissuto poche ore dopo l’inizio del reality, quando Simone ha dato sfogo alle lacrime a Lido Carmelita. Anche di recente il primo finalista ha manifestato una forte situazione di malessere, alternando momenti di forza a fragilità. Anche per questo la fidanzata Stefania Pezzopane durante il loro incontro ha cercato di rincuorarlo, portandogli un pupazzetto di Loris. Simone Coccia sa bene che mancano pochi giorni prima che il programma e la reclusione finiscano. Eppure “quando sei padre ci pensi sempre al figlio, sottolinea a Tarzan dopo essersi asciugato le lacrime.

LEGGI ANCHE  Mariana Falace al GF 15: Chi è la modella di Napoli (VIDEO)