Report anticipazioni del 21 maggio – Il programma di Rai 3 ritorna nella prima serata di lunedì grazie alla guida di Sigfrido Ranucci. Diverse le inchieste e i servizi che interesseranno la nuova puntata, dallo scandalo finanziario che coinvolte la Chiesa fino al sistema portuale della Calabria. Le anticipazioni di Report si concentrano in particolar modo sulla trasformazione avvenuta negli ultimi anni in Italia sotto il punto di vista ambientale, con una perdita di 35 km quadrati di costa.

Report anticipazioni del 21 maggio, il tesoretto della Chiesa

Rendite milionarie e donazioni, oltre a lasciti che hanno contribuito ad arricchire la Chiesa. Decine di milioni di euro sembrano tuttavia svaniti nel nulla, dopo essere stati affidati ad un faccendiere nell’arco di tempo che va dal 2007 al 2014. Sembra che il motivo di tale movimento economico sia collegato alle speculazioni finanziarie, creando un buco che ha allarmato i Frati Minori. Sotto processo sono finiti i tre economi dell’ordine, ma l’uomo di fiducia a cui i Frati avevano affidato il loro tesoretto si è impiccato nella sua villa.

Una vicenda processuale su cui è evidente l’impronta religiosa, la volontà di archiviare il tutto da parte della Procura e l’alzata di testa di un giudice che ha voluto proseguire le indagini. La grave crisi finanziaria dei Frati Minori che Report ripercorrerà nei suoi punti salienti interesserebbe un totale di 20 milioni di euro, sottolinea Il Fatto Quotidiano, per uno scandalo che ancora una volta getta del fumo sul ruolo già compromesso della Chiesa cattolica.

LEGGI ANCHE  Milena Gabanelli lascia Report: l'addio social alla trasmissione

Report anticipazioni del 21 maggio: la Calabria e l’impatto economico

Per il servizio Dentro la mappa, Report approfondirà il caso Gioia Tauro alla luce di una simulazione in grado di calcolare come il porto della Calabria possa influire sull’economia nazionale. Il mare e i porti sono di sicuro i principali canali di trasporto per le ricchezze mondiali. Lo dimostra per esempio la rotta commerciale che collegano l’Oriente e la costa americana sul versante atlantico grazie al Canale di Suez. Rotterdam in prima linea, ogni anno è in grado di movimentare da sola un numero superiore di container rispetto al totale ottenuto da tutti i porti dell’Italia. In uno scenario simile potrebbe trovare ampio spazio Gioia Tauro, sempre più in vista per poter ribaltare la crescita economica del nostro Paese.

L’ultimo servizio di Report riguarda Quanto ci erode?, un approfondimento sull’erosione continua che interessa le nostre coste e che rischia di provocare l’espansione di alcuni dei centri turistici più amati da italiani e stranieri. Un esempio è Eraclea Minoa, la spiaggia siciliana, ed altre località balneari presenti nella costa adriatica. Le anticipazioni di Report si soffermano in particolare sui dati di Ambiente Italia, che ha calcolato i 35 km quadrati la perdita ottenuta dal nostro Paese in 50 anni di vita. Le cause sono da ricercare non solo dai cambiamenti climatici che influenzano le correnti, ma ancora una volta l’uomo.