Lucifer 4 non si farà. Questo è l’annuncio shock diffuso dalla FOX americana in questi ultimi minuti e che getta nel panico tutti i fan della serie Tv con Tom Ellis. Dovremo dire addio al Diavolo ed alla detective che ha saputo conquistare il suo sguardo fin dal primo incontro. Lucifer 4 non sarà mai una realtà e questo implica che la quarta stagione non potrà risolvere i tanti dubbi rimasti ancora oscuri con il capitolo per ora in corso in America.

I fan di Lucifer dicono addio al Signore degli Inferi

Deadline ha appena confermato la notizia che gli appassionati di Lucifer non avrebbero mai voluto ricevere. A distanza di due anni dal suo debutto sul piccolo schermo, la serie tv con Tom Ellis ha di certo superato ogni aspettativa. Soprattutto con il suo secondo capitolo, che ha premiato subito lo show con un rinnovo lampo. Non avverrà invece per la quarta stagione, che non vedrà mai la luce del sole. Un testa a testa con Gotham che ha visto gli show colare a picco insieme in questi ultimi mesi. La media è infatti di 1,1 milioni di telespettatori per i nuovi episodi, 1,2 per quanto riguarda Gotham.

Ispirato ai personaggi dei fumetti di Neil Gaiman, Mike Dringenberg e Sam Keith, Lucifer ha conquistato il pubblico grazie al genio carismatico del protagonista e le asprezze di Chloe Decker, la detective interpretata da Lauren German. Lucifer 4 tuttavia non si farà: il colpo di scure arriva dalla Warner Bros e FOX ancora prima che gli episodi in corso vengano completati con l’ultima tranche.

LEGGI ANCHE  Lucifer 3x17: Linda e Maze di nuovo amiche? | VIDEO

Avevamo creato un cliffhanger per il finale di stagione in modo che la FOX non potesse cancellarci“, ha scritto Henderson subito dopo aver ricevuto la triste notizia. Spingendo poi i fan a creare più rumore possibile per fare sentire la loro voce all’emittente. “L’esperienza più straordinaria degli ultimi 3 anni“, ha cinquettato invece Tom Ellis, “interpretare Lucifer ed innamorarmi di voi, i fan. Mi riempie di tristezza confermare le voci. Mi dispiace così tanto ragazzi“.