Quarto Grado anticipazioni dell’11 maggio – Una nuova puntata del programma di Rete 4 ritorna nella prima serata di venerdì grazie alla guida di Gianluigi Nuzzi. Ampio spazio ai processi in via di svolta, grazie alle nuove sentenze che verranno annunciate nei prossimi giorni. Le anticipazioni di Quarto Grado si concentrano sul caso di Elena Ceste e di Sara Di Pietrantonio.

Quarto Grado anticipazioni puntata dell’11 maggio

A metà maggio verrà annunciato il verdetto definitivo per il processo a carico di Michele Buoninconti, già condannato a 30 anni per l’omicidio della moglie Elena Ceste. Il delitto di Costiglione d’Asti risale a quattro anni fa: era gennaio quando la donna di 38 anni è scomparsa dall’abitazione di famiglia. Il suo corpo è stato ritrovato solo nove mesi più tardi, riverso nelle acque di Rio Mersa. Elena Ceste si è allontanata da casa per via dei suoi squilibri psichici, togliendosi i vestiti prima di varcare il cancello: è questa la tesi che Michele Buoninconti riferirà agli inquirenti in seguito alla scomparsa della moglie. Una versione che non convincerà gli investigatori e che darà vita ad una serie di accertamenti che lo premieranno alla fine con una stretta di manette ai polsi.

Continua a sconvolgere l’opinione pubblica la morte di Sara Di Pietrantonio, la ragazza di 22 anni uccisa e data alle fiamme dall’ex fidanzato Vincenzo Paduano. Reo confesso e guardia giurata, è già stato condannato all’ergastolo nel primo grado di giudizio. Oggi è il giorno della sentenza della Corte d’Appello, che potrebbe confermare il primo verdetto oppure mescolare le carte sul tavolo dei giudici. Paduano ha chiesto scusa alla famiglia di Sara Di Pietrantonio già durante l’ultima udienza che lo ha riportato al banco degli imputati e per questo si definisce un mostro: come sottolineano le anticipazioni di Quarto Grado, a suo carico ci sono prove schiaccianti e brutali che prevedono la premeditazione del delitto.