Omicidio Lisi ultime notizie – Pamela Celani dovrà scontare 16 anni di carcere per l’omicidio del 24enne Felice Lisi. La ragazza si è sottoposta in queste settimane al rito abbreviato ed il verdetto definitivo è stato annunciato da poco, dopo l’ascolto da parte dei giudici di difesa e accusa. A condizionare il processo per l’omicidio Lisi è stata anche la perizia psichiatrica di Pamela Celani, richiesta dai suoi legali.

Omicidio Lisi, sedici anni di carcere alla fidanzata della vittima

I giudici si sono finalmente espressi sul processo a carico di Pamela Celani, la ragazza di 27 anni che ha confessato il delitto del fidanzato Felice Lisi. Secondo la visita psichiatrica, l’imputata era capace di intendere e volere al momento della tragedia. L’omicidio Lisi risale al 31 maggio del 2017: la vittima si trovava nel proprio appartamento sito fra Arce e Ceprano. Fra la coppia sarebbe scoppiata una lite finita male: il giovane Lisi è stato ucciso con una coltellata letale alla gola. Come sottolinea Frosinone Today, i familiari del ragazzo si sono costituiti parte civile.

I giudici hanno inoltre stabilito una provvisionale di 525 mila euro a favore dei genitori di Felice Lisi e dei tre figli, con esecuzione immediata. La difesa di Pamela Celani, sottolinea TG24, non ha potuto dimostrare che la ragazza non fosse lucida al momento del delitto: a supporto della tesi erano stati sottolineati i suoi trascorsi burrascosi. L’omicidio Lisi si è concluso con una parziale vittoria per l’accusa, per via dei 20 anni chiesti in fase iniziale dal pm. Una richiesta che includeva anche la decisione della reo confessa di rivelare quanto accaduto ed il suo ruolo nell’omicidio solo alcuni giorni dopo il ritrovamento del corpo del giovane Felice.

LEGGI ANCHE  Omicidio Daniele Barchi, Stefano Pavani resta in carcere