Denis Bergamini, news e ultime notizie sul caso – Continuano le indagini sulla morte di Denis Bergamini, il giocatore del Cosenza ucciso oltre 30 anni fa in circostanze ancora da chiarire. In seguito alla perizia che ha ufficializzato l’omicidio, gli inquirenti hanno lavorato senza sosta per individuare i responsabili del delitto. In queste ore è stato iscritto nel registro degli indagati anche il marito dell’ex fidanzata della vittima, il poliziotto Luciano Conte.

Caso Denis Bergamini, si indaga sul marito di Isabella Internò

L’inchiesta sulla morte di Denis Bergamini tocca ora anche un’altra persona che potrebbe essere coinvolta nei fatti. Si tratta di Luciano Conte, il poliziotto e attuale marito di Isabella Internò. Quest’ultima è la principale indiziata per l’omicidio del centrocampista del Cosenza: secondo gli inquirenti avrebbe simulato il suicidio del calciatore grazie all’aiuto di complici. La donna è accusata infatti di omicidio volontario come Raffaele Piano, con l’aggravante della premeditazione. Si tratta dell’autista del tir sotto cui – questa la versione tenuta dalla Internò per decenni – si era gettato Denis. Entrambi infatti erano diventati testimoni chiave di quanto accadde quel giorno, ma la superperizia voluta dalla sorella della vittima ha smascherato le loro menzogne.

In tanti anni la morte di Denis Bergamini è rimasta avvolta nell’oscurità e solo lo scorso novembre si è avuta la certezza che si sia trattato di omicidio e non suicidio. Gli esami hanno infatti messo in luce, sottolinea Repubblica, come il calciatore sia stato strangolato ed infine lasciato lungo la statale 106 per simulare il suo suicidio. Secondo gli inquirenti, il marito della Internò avrebbe preso parte alla messinscena. Alcune indiscrezioni parlano del fatto che Luciano Conte fosse a conoscenza della verità: per questo si troverebbe adesso indagato per concorso in favoreggiamento personale.

LEGGI ANCHE  Denis Bergamini: "Voleva denunciare un giro di partite truccate"

Caso Denis Bergamini, una telefonata potrebbe chiarire tutto

Illuminante in particolare una telefonata fatta fra Luciano Conte e Isabella Internò, in cui sarebbe evidente il coinvolgimento del poliziotto. Lo scorso 29 marzo gli inquirenti hanno ordinato il sequestro dei telefoni e pc dei due indagati: si attende l’esito delle analisi dei tecnici. Non è escluso che la Procura intenda seguire la pista del depistaggio, forse reso possibile anche al ruolo ricoperto dal marito della principale sospettata nell’omicidio di Denis Bergamini. Non è da escludere infatti la possibilità che qualcuno abbia voluto coprire il delitto e le eventuali responsabilità della donna e del presunto complice Raffaele Pisano.