Il Cacciatore anticipazioni del 4 aprile – La quarta puntata della fiction di Rai 2 andrà in onda il prossimo mercoledì in prima serata. Due gli appuntamenti per Il Cacciatore ed una piccola evoluzione per le indagini di Saverio. Le anticipazioni riguardano inoltre alcuni cambiamenti nel clan mafiosi, fra cui anche la polverosa sfida fra Brusca e Bagarella. Quest’ultimo tra l’altro dovrà fare i conti con un lutto imprevisto.

Il Cacciatore anticipazioni e riassunti: dove siamo rimasti?

Saverio riesce ad ottenere l’aiuto di Barbagallo e di una sua amante per avvicinarsi sempre di più a Bagarella. Quest’ultimo invece verrà sfidato da Brusca ancora una volta, per via della scia di morti che si sta lasciando ancora una volta alle spalle. Secondo il fedele sicario, il boss potrebbe infatti aver sbagliato nel credere che fra le loro fila si nasconda un traditore. Il protagonista de Il Cacciatore però è sicuro dei propri sospetti e per questo deciderà di fare un ulteriore tentativo. Nella puntata del 28 marzo abbiamo visto infatti Bagarella prendere di mira Buscemi per ottenere le informazioni che gli servono.

Il Cacciatore anticipazioni del 4 aprile, episodio 7 – “Cacciatori”

Bagarella è ormai in lutto e decide di mettere in pausa la guerra per dedicarsi al proprio dolore. Calvaruso ne approfitta per dedicarsi al negozio che vuole gestire con Cannella. Nel frattempo, le autorità continuano a cercare una strada per raggiungere Bagarella. Per Mazza l’occasione ideale è sfruttare il boss di Corso dei Mille, Pasquale Di Filippo. Saverio invece subirà un duro colpo quando fra i fascicoli dell’indagine troverà anche il nome di Lucio Raja, il cacciatore che gli ha insegnato tutto da ragazzino. Scoprirà infatti che Raja sta aiutando Di Filippo a nascondersi.

LEGGI ANCHE  Rapunzel L'intreccio della Torre, curiosità e trama del film su Rai 2 | 1 gennaio

Il Cacciatore anticipazioni del 4 aprile, episodio 8 “Eredità”

Saverio riuscirà a scoprire grazie a Raja il rifugio che Di Filippo sta sfruttando per proseguire indisturbato la propria latitanza. L’Antimafia decide però di non agire e di piazzare delle cimici per poter intercettare conversazioni importanti su Bagarella. Nel frattempo, il boss decide che il lutto è finito ed ordina che un uomo fedele a Brusca venga ucciso. Il sospetto di Don Luchino è infatti che sia uno dei conferenti della Polizia. Per Brusca vorrà dire incassare un altro colpo allo stomaco. Le anticipazioni de Il Cacciatore rivelano cambiamenti anche per lo scagnozzo di Bagarella. Brusca infatti si è fatto costruire una villa da cui intende muovere le sue prossime pedine.