Il Commissario Montalbano anticipazioni La piramide di fango – Continua la proposta di Rai per la prima serata di oggi, lunedì 26 marzo 2018, in compagnia di Luca Zingaretti e del personaggio più amato dai fan italiani. La ficton Il Commissario Montalbano ritorna con uno dei vecchi episodi, La piramide di fango, dove vedremo Salvo alle prese con un nuovo caso di omicidio ed un mistero da risolvere. Vediamo di seguito le anticipazioni di questa sera.

Il Commissario Montalbano anticipazioni del 26 marzo

Dopo aver assistito alla puntata Una faccenda delicata e Un covo di vipere, Salvo si ritroverà a fare i conti con l’omicidio di un uomo ritrovato nel condotto idrico di un cantiere. Secondo l’intuito del protagonista, l’assassino potrebbe aver colto la vittima durante il sonno ed avrebbe cercato un rifugio per sottrarsi all’aggressione. In base a questa dinamica, l’uomo potrebbe quindi vivere nelle vicinanze: si scopre così che si tratta del contabile Gerlando Nicotra, dipendente del cantiere in cui è stato ritrovato privo di vita. Il Commissario Montalbano scopre poi che la vittima e la moglie avrebbero condiviso l’appartamento con una terza persona.

Sembra infatti che un conoscesse vivesse con Gerlando Inge da qualche tempo, ma non risulta alcuna impronta che possa dimostrare la sua presenza. L’ipotesi della Polizia è quindi che possa trattarsi di un criminale in fuga, intento a non lasciare le proprie tracce. Salvo però inizia a collegare il primo caso con un tentato omicidio ai danni di un muratore, Saverio Piscopo, impegnato in un’intervista sulle irregolarità dell’impresa edile. Le anticipazioni de Il Commissario Montalbano svelano inoltre che Piscopo sarà in pericolo in più di un’occasione. La soluzione sembra trovarsi in quella piramide di fango che secondo Salvo nasconderebbe storie torbide di corruzioni e inciuci.

LEGGI ANCHE  Luca Zingaretti: "Addio mio dolce amico", l'ultimo saluto al dottor Pasquano