Edoardo Pesce ne il Cacciatore: Giovanni Brusca nella fiction. Il nuovo show di Rai 2 accende i riflettori sull’attore romano. Il suo ruolo sarà centrale e presterà il volto ad una delle figure più note del clan dei corleonesi. Conosciuto come lo Scannacristiani, si tratta di uno dei fedelissimi del boss di Cosa Nostra che ha preso il controllo in seguito all’arresto di Totò Riina. Verrà introdotto fin dalla prima puntata e collegato ad una delle tragedie che in quegli anni hanno sconvolto l’opinione pubblica. Edoardo Pesce ne Il Cacciatore sarà Giovanni Brusca, assetato di potere e crudele come pochi.

Edoardo Pesce è Giovanni Brusca | Il Cacciatore – personaggio

Edoardo Pesce sarà Giovanni Brusca ne Il Cacciatore, ma è conosciuto anche per il suo ruolo in Romanzo Criminale, la miniserie diretta da Stefano Sollima. L’attore ha inoltre già lavorato al fianco di Francesco Montanari anche nella fiction Squadra Antimafia – Palermo oggi 5, dove interpreta Michele Catena. In questo nuovo lavoro lo conosceremo invece come l’autore di centinaia di omicidi. La confessione resa negli anni Novanta lo indica infatti come responsabile della morte di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e considerato l’erede al trono di Cosa Nostra dopo Bagarella. Come vedremo ne Il Cacciatore, il personaggio di Edoardo Pesce entrerà spesso in contrasto con Don Luchino, per via della loro diversa visione.

Edoardo Pesce è Giovanni Brusca ne Il Cacciatore | Nella realtà

Nella sua lunga confessione, riportata nel libro di Saverio Lodato, “Ho ucciso Giovanni Falcone”, Giovanni Brusca si dichiarerà colpevole della strage di Capaci e dell’attentato a Rocco Chinnici, oltre al responsabile della morte di Giuseppe Di Matteo. All’epoca dei fatti il boss Bagharella gli commissiona infatti il rapimento del tredicenne per mettere a tacere il padre Santino Di Matteo, uno dei primi pentiti ad inquadrare Don Luchino in tanti delitti di Stato. A sua volta figlio di un mafioso, il boss Bernardo Brusca, diventerà capo mandamento di San Giuseppe Jato in seguito all’arresto del padre (1985). Nella prima puntata de Il Cacciatore Edoardo Pesce e Giovanni Brusca muoveranno le fila del rapimento di Giuseppe Di Matteo.