Amy Winehouse nel documentario di Ghiaccio Bollente – Amy – The Girl Behind the Name” è l’omaggio di Ghiaccio Bollente ad una delle più grandi artiste della musica internazionale. La puntata del programma di Rai 5 del 5 marzo si concentrerà sulla vita, gli eccessi ed i successi della giovane cantante, scomparsa ad appena 27 anni. Alla regia Asif Kapadia, già conosciuto per “Senna”, con cui ha approfondito la vita del celebre pilota. Nel documentario su Amy Winehouse verrà messo un accento sulla vicenda grazie ai documenti storici, interviste inedite e fuori scena.

Amy Winehouse, il documentario di Ghiaccio Bollente il 5 marzo

Il documentario su Amy Winehouse si concentrerà sulla fase iniziale della vita e carriera della cantante. Prima dell’epoca di successi e del vortice dell’alcool che l’hanno spinta verso un baratro dai contorni tragici. “Amy – The Girl Behind the Name” è l’offerta di Rai Cultura per il suo pubblico: l’appuntamento verrà trasmesso a partire dalle 23.00 su Rai 5. Kapadia analizzerà tutte le tappe più eclatanti della tormentata vita della cantante, aspetti forse rimasti nell’ombra rispetto al clamore mondiale.

La visione di Kapadia su Amy Winehouse: un documentario testimonial

Sarà la stessa Amy Winehouse ad essere la protagonista del suo documentario: scopriremo qualcosa di più sul suo conto grazie alle interviste che la stessa artista ha rilasciato, grazie alla musica ed alle parole che l’hanno resa grandiosa. Secondo Kapadia, l’artista ha rivelato infatti molto nei suoi testi, grazie ad una scrittura spesso vista come una forma di terapia. Un aspetto della professionalità di Amy Winehouse forse rimasto lontano dai riflettori, eppure sotto agli occhi di tutti. Testi, musica, parole e pensieri: il documentario sarà una statua per la persona che c’era dietro la cantante, quella ragazza alla costante ricerca di un amore che non ha ricevuto.

LEGGI ANCHE  Sting. Nella mente di una rockstar, il documentario a Ghiaccio Bollente | 29 gennaio