Antonietta Migliorati ultime notizie – Svolta nelle indagini sull’omicidio di Antonietta Migliorati, la 73enne in pensione uccisa a Rho lo scorso 17 agosto. Le autorità hanno arrestato il vicino di casa della vittima, il 53enne Renato Modugno. Pregiudicato, si trova ora in carcere in custodia cautelare e unico sospettato per il delitto. Le forze dell’Ordine sono risalite al presunto killer grazie ai rilievi effettuati sulla scena del crimine, con l’ausilio dei Ris. All’epoca dei fatti, Renato Modugno era l’unico dei vicini presenti nella palazzina di Antonietta Migliorati: ultime notizie in approfondimento qui di seguito.

Antonietta Migliorati ultime notizie: il movente è la rapina?

Pensionata e vedova, Antonietta Migliorati è stata sgozzata all’interno della propria abitazione. Un piccolo appartamento in via Belvedere a Rho: il suo corpo è stato ritrovato nel bagno. Il medico legale, sottolinea Il Corriere della Sera, ha riscontrato subito delle ferite presenti anche sul volto della vittima, oltre alle numerose alla gola che l’hanno portata al decesso. Renato Modugno è inoltre conosciuto alle forze dell’ordine per una serie di rapine effettuate a metà degli anni ’80. Secondo gli investigatori, Antonietta Migliorati sarebbe stata uccisa per motivi economici. Il sospettato l’avrebbe aggredita mentre la donna si trovava in salotto, uccidendola poi in bagno.

Antonietta Migliorati ultime notizie: il vicino di casa aveva richiesto un prestito in banca

Il movente della rapina per l’omicidio dell’anziana avrebbe trovato conferma nel furto di diversi oggetti di proprietà della vittima. Il killer ha infatti sottratto alla donna, già priva di vita, una fede, una collana, un orologio d’oro ed un orecchino. Il DNA rilevato sulla 73enne ha permesso agli inquirenti di stringere il cerchio attorno a Renato Modugno, oggi residente a Varese ed a lungo in passato vicino della vittima. L’ex moglie del sospettato vive infatti al piano superiore rispetto all’appartamento di Antonietta Migliorati. Nei giorni precedenti al delitto, il pregiudicato avrebbe richiesto un prestito alla banca di oltre 3 mila euro e la sua richiesta sarebbe stata negata.

LEGGI ANCHE  Omicidio Migliorati, Renato Modugno potrebbe avere un complice