Marco Vinci, ultime notizie: Ucciso con due fendenti al cuore

0
27 visite
Marco Vinci, omicidio Canicattì
Marco Vinci, omicidio Canicattì

Marco Vinci è stato accoltellato al cuore. Due volte. L’omicidio di Canicattì si arricchisce in queste ore di particolari grazie al risultato dell’autopsia, effettuata dal dottor Cataldo Raffino a Catania.

Daniele Lodato avrebbe ucciso Marco Vinci sferrandogli due coltellate al cuore. Fatali, sferrate con forza e che non hanno lasciato scampo al 22enne di Canicattì. Ieri pomeriggio è stata effettuata l’autopsia sul corpo del giovane, sotto la guida del dottor Cataldo Raffino dell’Università di Catania. Un esperto che ha ricevuto nomina diretta dal Procuratore di Agrigento e che ha richiesto 60 giorni di tempo per poter completare gli esami. Domani la comunità di Canicattì si riunirà nel dolore per una giornata di lutto, indetta nei giorni scorsi dal Sindaco della cittadina. Questa mattina invece il fratello di Marco Vinci ha affrontato la prima prova scritta agli esami di maturità.

Marco Vinci, ultime notizie: la versione di Daniele Lodato non convince

Gli inquirenti continuano intanto ad indagare sull’omicidio di Marco Vinci, ma per ora non sono emerse altre novità. Le autorità non credono comunque alla versione fornita da Daniele Lodato al momento dell’arresto, ovvero che avrebbe reagito ad un’aggressione da parte della vittima e di altri due amici. La testimone e oggetto delle avance del pregiudicato, ha infatti dichiarato una versione diversa dei fatti e le sue parole sono state confermate da altri testimoni. Come sottolinea La Sicilia, in mano agli inquirenti ci sarebbero più indizi sulla dinamica che ha portato alla morte del giovane agricoltore.

Marco Vinci, omicidio Canicattì
Marco Vinci, omicidio Canicattì

Marco Vinci, ultime notizie: l’ultima denuncia di Daniele Lodato risale a pochi giorni fa

Daniele Lodato dovrebbe rimanere in carcere, anche se le disposizioni del gip non sono ancora state rese note. Sul pregiudicato pendono infatti dei precedenti importanti, per le accuse di spaccio e rapina. L’ultima denuncia a suo carico risalirebbe allo scorso 14 giugno, data in cui era stato fermato dalla Polizia in stato d’ebrezza. In quel momento, Daniele Lodato si trovava inoltre a bordo di uno scooter ed è stato ritrovato in possesso di alcuni attrezzi adatti allo scasso. Alla luce di questi fatti è possibile che le intenzioni del presunto assassino di Marco Vinci fossero aggressive ben prima del delitto del 22enne.

Marco Vinci, omicidio Canicattì
Marco Vinci, omicidio Canicattì