Omicidio di Chirignago, il padre di Anastasia: “Non sono mai stati insieme”

0
8 visite
Omicidio Chirignago, Venezia
Omicidio Chirignago, Venezia

Omicidio di Chirignago, ultime notizie. Emergono ancora altri particolari sul duplice delitto avvenuto lo scorso sabato in provincia di Mestre. In seguito alle ultime indiscrezioni su Stefano Perale ed una sua presunta relazione con Anastasia Shakurova, il padre della 30enne ha rilasciato alcune dichiarazioni.

Sono stressato, sono mesi che non dormo“, avrebbe affermato Stefano Perale in seguito al suo arresto per l’omicidio di Chirignago. Accusato dell’omicidio di Anastasia Kashurova e del fidanzato Biagio Junior Buonomo, l’insegnante mestrino è stato ritrovato in stato confusionale. Reo confesso, Stefano Perale sarebbe stato mosso da una forte gelosia nei confronti della 30enne e per questo avrebbe attirato la ragazza ed il fidanzato nella sua casa di Chirignago. Una scusa forse banale, quella di una cena a casa, per poi mettere in scena il piano delittuoso. Una furia senza pari lo avrebbe portato ad uccidere Biagio Buonomo, colpendolo 5-6 volte con una spranga di ferro. Stefano Perale e Anastasia Shakurova avevano avuto una relazione? Secondo il padre di una delle vittime dell’omicidio di Chirignago le cose sarebbero andate diversamente.

Omicidio di Chirignago, un triangolo amoroso? Risponde il padre di Anastasia

Stefano Perale era ossessionato da Anastasia Shakurova, in base alle prime indiscrezioni emerse sull’omicidio di Chirignago. L’aveva conosciuta all’aeroporto di Tessera, dove la giovane aveva lavorato in passato? Forse nello stesso periodo in cui la giovane vittima aveva incontrato Biagio Junior Buonomo. Un elemento che contraddice quanto affermato in queste ore dalle testate nazionali, che avevano sottolineato come la conoscenza fra Perale e Anastasia fosse iniziata a scuola. L’avvocato Michele Maturi, in difesa dei genitori di Anastasia Shakurova, ha spiegato a Leggo che i due giovani si trovavano nel Veneto perché volevano trasferirsi. Il fidanzato e la ragazza, incinta di cinque mesi, volevano infatti lasciare Gallarate per iniziare una vita altrove. Entrambi lavoravano a Tessera, Buonomo in qualità di ingegnere aerospaziale.

Omicidio di Chirignago, il padre di Anastasia smentisce la relazione con Stefano Perale

Il padre di Anastasia Shakurova intanto smentisce ogni relazione fra la figlia e Stefano Perale. I tre si sarebbero infatti incontrati alla Superjet di Tessera, dove in passato la 30 enne lavorava come centralinista. In quell’occasione l’insegnante accusato dellomicidio di Chirignago faceva lezione di inglese ai russi, mentre Biagio Buonomo era il tecnico. Alla luce di questa interpretazione dei fatti, è possibile quindi che venga confermata l’ossessione che Perale nutriva per Anastasia. E forse anche il perché abbia aggredito con maggior furia il fidanzato, riservando invece alla 30enne una morte per soffocamento.