Omicidio Marco Vinci: ucciso a coltellate per aver difeso una donna | Canicattì

0
13 visite
Omicidio Marco Vinci, Canicattì: difende l'amica dagli insulti del killer
Omicidio Marco Vinci, Canicattì: difende l'amica dagli insulti del killer

Marco Vinci è stato ucciso a coltellate ieri notte, a Canicattì. Il 22enne è stato ritrovato attorno alle 4 di notte in piazzale San Domenico, immerso in un lago di sangue. Arrestato nelle ore successive Daniele Lodato: si ipotizza che abbia compiuto l’omicidio per via di una donna.

Omicidio brutale nella notte di Canicattì, dove verso le 4 è stato rinvenuto il corpo di Marco Vinci. Il 22enne si trovava immerso nel proprio sangue a causa di ferite multiple dovute ad arma bianca. Secondo le prime ricostruzioni sembra che il ragazzo sia stato colpito con diversi fendenti, che lo hanno raggiunto allo sterno ed allo stomaco. Inutile l’arrivo dei soccorsi sulla scena del crimine: Marco Vinci è arrivato in ospedale già privo di vita. In queste ore le autorità avrebbero già arrestato il presunto killer, Daniele Lodato.

Omicidio Marco Vinci, Canicattì: ucciso perché ha difeso l’amica dagli insulti del killer

Non si conoscono ancora i particolari che hanno provocato la morte di Marco Vinci. In base alle indiscrezioni, sembra che il giovane 22enne sia intervenuto per difendere una donna dagli apprezzamenti pesanti di Daniele Lodato. Fra il 34enne e la vittima sarebbe scoppiata una lite, in cui il ragazzo è stato accoltellato ripetutamente. Come sottolinea Nuovo Sud, sembra che il bracciante agricolo di Canicattì si trovasse in compagnia di un’amica di 38 anni. Nelle prossime ore potrebbero emergere altri particolari per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

Aggiornamento 19 giugno 2017 – Il racconto della testimone sulla dinamica dei fatti.