Guerrina Piscaglia: Padre Graziano “Altri devono parlare” | Quarto Grado video

0
2 visite
Guerrina Piscaglia: Padre Graziano
Guerrina Piscaglia: Padre Graziano "Altri devono parlare" | Quarto Grado video

Quello di Guerrina Piscaglia rimane uno dei casi di cronaca più agghiaccianti della nostra Italia. Fin dall’inizio della vinceda, al centro delle indagini è finito il presunto amante della donna: Padre Gratien. Anche se in assenza del suo corpo, i giudici si sono espressi condannando a 27 anni il sacerdote con l’accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere. Un’intervista di Quarto Grado analizza il punto di vista di Padre Graziano.

La puntata di Quarto Grado di oggi, 16 giugno 2017, approfondirà anche il caso di Guerrina Piscaglia. La 50enne di Ca’ Raffaello è scomparsa ormai dal 2014 e la certezza dei giudici è che sia stata uccisa. Proprio per questo anche se in assenza del suo cadavere, la Corte d’Assise di Arezzo ha condannato per il suo omicidio il principale sospettato: Padre Graziano. Quello che è emerso durante le indagini è infatti che il sacerdote avesse una relazione con Guerrina Piscaglia e che possa averla uccisa per metterla a tacere. L’inviata della trasmissione di Rete 4, Alessandra Borgia, ha intervistato Padre Graziano nel convento dei padri Premostratensi di Roma.

Guerrina Piscaglia: Padre Graziano libero di dire Messa

Padre Graziano è stato condannato a 27 anni di reclusione per l’omicidio di Guerrina Piscaglia e per l’occultamento del suo cadavere. Il sacerdote è stato tuttavia recluso nel convento romano e dotato di un braccialetto elettronico che monitora i suoi spostamenti. Nelle ultime settimane i riflettori mediatici si sono riaccesi su Padre Graziano, a causa del permesso ricevuto di potersi spostarsi al di fuori dei confini stabiliti. Un’autorizzazione collegata in realtà con la celebrazioni delle funzioni. Nell’intervista, il presunto assassino di Guerrina Piscaglia sottolinea come la sua vita non sia cambiata in seguito alla condanna.

“Ho più tempo per pregare. Ho più tempo per rendere servizio, soprattutto per i preti e gli studenti che sono via per gli esami: sostituisco tutti quelli che sono assenti. Mi sento un po’ più felice facendo questa cosa”

Guerrina Piscaglia: Padre Graziano, “Altre persone devono parlare”

Secondo il punto di vista dell’interessato è giusto che gli venga concessa questo tipo di libertà. Padre Graziano afferma inoltre che Guerrina Piscaglia potrebbe essere addirittura ancora viva e che si starebbe nascondendo grazie all’aiuto di qualcuno. Un riferimento al famoso zio Francesco? Il sacerdote sottolinea inoltre come ci sarebbero delle persone che hanno delle informazioni importanti e che finora non sono state ascoltate dagli inquirenti. La rivelazione in realtà è riferita ad una delle sorelle di Mirco Alessandrini, il marito di Guerrina Piscaglia.

“Una delle sue sorelle ha detto: “Adesso l’avete condannato, ma altre persone devono parlare”. Chi sono quelle altre persone che devono parlare? Lo sanno ma fanno finta”

Guerrina Piscaglia: Padre Graziano pronto al suicidio?

Padre Graziano pensa anche alla possibilità di essere recluso in prigione e rivela un particolare ambiguo. Riferisce infatti che in quell’eventualità ha già pensato a cosa fare. Anche se l’inviata di Quarto Grado cerca di capire il motivo delle sue parole, il sacerdote si rifiuta di rispondere.

“Se mi mandano in carcere sarà ingiusto. Ho già pensato a quello che farò nel caso in cui mi mandino…Quello che farò, lo saprà solo il mio difensore”