Orange is The New Black 5: La tragedia nel background di Frieda Berlino

0
0 visite
Orange Is The New Black 5 - Dale Soules | Frieda Berlin -- Photo by JoJo Whilden - © 2014 Netflix
Orange Is The New Black 5 - Dale Soules | Frieda Berlino -- Photo by JoJo Whilden - © 2014 Netflix

Orange is The New Black 5 non smette mai di stupirci. Nel quinto capitolo dello show, diversi personaggi sono cambiati profondamente. Prima fra tutti Frieda Berlino, interpretata da Dale Soules. Abbiamo avuto modo di conoscere parte del suo passato anche nella precedente stagione.

La trama legata al passato di Orange is The New Black 5 ci rivela che la giovane Frieda ha avuto non poche difficoltà nella vita. E proprio con la vita stessa, tra l’altro. Merito del padre, che da piccolissima l’ha abituata a sopravvivere nelle situazioni più estreme. Per questo, la Frieda adulta si costruisce un bunker in un punto abbandonato della prigione. Ovviamente mascherata a dovere, grazie a tonnellate di fili elettrici. Un particolare che non si discosta molto dalla stessa 71enne Dale Soules, cresciuta nel New Jersey fra gli anni ’40 e ’50 ed abituata a vivere senza acqua corrente. [Notizia data da un fan su Facebook]

Orange is The New Black 5 | Dale Soules – Frieda e il palcoscenico

Orange is The New Black rappresenta il trampolino di lancio della Soules. Prima di entrare di diritto nello show non ha catturato di certo l’attenzione mediatica. Possibile in realtà che qualche fan l’abbia potuta ammirare per le sue interpretazioni in Law & Order. Tuttavia, l’attrice è apparsa sul jet-set di Browdway grazie ad una dozzina di spettacoli. La Soules afferma infatti di amare il teatro perché è “una forma corale di narrazione ed il pubblico è una parte molto importante di essa“. Una cosa è certa, a parte il segreto che la rende simile a Piscatella. Ora che Orange is The New Black 5 ci ha mostrato così tanto di Soules, è facile che la vedremo sempre di più nelle trame future. Sarà promossa a regular?

Hai già letto la nostra recensione sui primi episodi di Orange is The New Black 5? 

Orange Is The New Black 5: 72 ore per stravolgere tutto | Recensione