Roma, 41nne assalta una banca: aggrediti presenti e agenti di Polizia

0
0 visite
Roma
Roma

Roma, arrestato un 41enne del posto per aver preso d’assalto una banca. Il romano è conosciuto alle forze dell’ordine e gli sono stati imputati diversi reati, fra cui violenza privata e lesioni. L’operazione è stata diretta dal Commissario Antonino Russo di Tor Carbone.

Un 41enne di Roma ha preso d’assalto la filiale di una nota banca ed ha iniziato ad offendere i dipendenti. Presa di mira anche la guardia giurata presente, che in pochi attimi ha informato i Carabinieri. L’aggressore in seguito avrebbe iniziato a colpire i presenti grazie ad alcuni oggetti prelevati dalla reception. Secondo le prime ricostruzioni riportate dai media locali, sembra che i dipendenti siano riusciti a barricarsi in una stanza. Con loro si trovava anche alcuni clienti.

L’uomo è stato fermato successivamente dai poliziotti di Roma e si è rifiutato di fornire le proprie generalità. Una volta in Commissariato, il 41nne ha continuano a mostrarsi aggressivo ed ha offeso verbalmente gli agenti. Due di questi sarebbero stati successivamente aggrediti fisicamente con un morso ed un calcio. I poliziotti si sono recati in seguito al pronto soccorso più vicino per le dovute medicazioni.

Ancora da chiarire i motivi che hanno spinto l’aggressore ad attaccare la banca di un quartiere di Roma. Le autorità gli hanno contestato diversi reati: violenza, lesioni, violenza privata, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale ed interruzione di pubblico servizio. Per ora dell’uomo si conoscono solo le iniziali D.O.C.M. Nelle prossime ore verrà chiarito anche il motivo per cui non ha voluto farsi identificare dagli agenti, forse per via dei precednti penali già noti.