Una grave episodio di femminicidio si è verificato ieri pomeriggio a Segrate, in provincia di Milano. Un uomo ha sparato alla moglie alla testa dopodiché ha rivolto l’arma verso se stesso ed ha fatto fuoco. Pare che i due stessero ormai separandosi ma l’uomo non accettava questa situazione.

Sono stati attimi drammatici quelli avvenuti ieri pomeriggio nella zona di via Cellini a Segrate. L’uomo, con diversi precedenti penali, era appena uscito dal carcere quando ha chiesto alla moglie di incontrarsi per chiarirsi. Tuttavia aveva ben altre intenzioni visto che ha estratto la pistola e sparato alla testa alla consorte.

Subito dopo ha fatto lo stesso con se stesso. I due sono stati immediatamente soccorsi da un’ambulanza ma purtroppo le loro condizioni sono apparse subito disperate. La donna è morta questa mattina, i tentativi di salvarla si sono rivelati inutili. La coppia aveva quattro figli.