Attentato di Manchester: arrestati padre e fratello dell’attentatore

A distanza di qualche giorno dall'attentato di Manchester in cui ben 22 persone hanno perso la vita sono stati arrestati il padre ed il fratello dell'attentatore.

0
0 visite

A distanza di giorni dall’attentato di Manchester in cui ben 22 persone hanno perso la vita e più di 200 sono rimaste ferite, si continua a parlare di questa triste vicenda che ha ancora una volta dimostrato come oramai nessuna località del mondo è veramente sicura in quanto potrebbe essere oggetto di un attacco terroristico.

Nelle ultime ore gli organi di stampa nazionale ed internazionale hanno riferito che sono state arrestate altre due persone che, a quanto pare, sono implicate in qualche modo nell’attentato. Si tratta del giovane fratello dell’attentatore, Hashem di appena 20 anni, nonché del padre, entrambi tratti in arresto presso la località di Tripoli.

Secondo gli inquirenti, padre e figlio farebbero parte di una cellula terroristica, la stessa dell’attentatore Salman Abedi, ed erano pienamente a conoscenza del piano diabolico messo in atto dal fratello che ha portato all’uccisione di tante vittime innocenti tra cui anche dei bambini.