Strage di Erba ultime notizie – “Rosa e Olindo sono innocenti”: sono queste le parole che Azouz Marzouk ha sottolineato alle telecamere di Tutta la verità riguardo alla strage di Erba ed alla posizione dei due condannati. Marito e moglie sono stati ritenuti responsabili dei delitti di Valeria Cherubini, Paola Galli e il piccolo Youssef anche per via della loro confessione. Marzouk tuttavia è convinto che i Rosa e Olindo non abbiano avuto alcuna scelta.

Strage di Erba, le dichiarazioni di Azouz Marzouk faranno riaprire il caso?

La strage di Erba avrebbe un altro responsabile secondo Azouz Marzouk, che quel giorno ha perso non solo la moglie Valeria ma anche il figlioletto Youssef. In base alla statura fisica di Rosa e Olindo, l’uomo rifiuta di credere che la coppia sia davvero colpevole: a confermare le sue ipotesi ci sarebbero inoltre gli atti che avrebbe consultato in questi anni. Secondo Marzouk inoltre la confessione di Rosa e Olindo non sarebbe da tenere in considerazione, dato che i due coniugi sarebbero stati costretti ad agire così dagli eventi. I due condannati all’ergastolo infatti si sono sempre sorretti l’uno all’altro e sarebbe stato il timore di perdere la loro unione a spingerli a confessare.

Non va dimenticato che Azouz Marzouk è stato il primo indagato per la strage di Erba, una pista che gli investigatori hanno abbandonato per via dell’alibi dell’uomo. Per questo l’attenzione, sottolinea Il Giornale, si sarebbe concentrata in un secondo momento su quei vicini di casa che avevano avuto spesso da ridire con la famiglia Cherubini. L’arresto di Rosa e Olindo tra l’altro non è stato semplice, data l’assenza di tracce significative che potessero collocarli sulla scena del delitto. La loro spontanea dichiarazione di responsabilità ha permesso infine agli investigatori di dare un volto agli assassini della strage di Erba.